Mi dò alla macchia

Ragù di cinghiale e chiffonade di salvia su crostone di pane toscano
Bellissima la macchia. Evocativa di patacche, covi di furfanti, tele livornesi, evasioni e libertà, profumi di erbe, di bacche e salsedine… A pensarci bene mi viene in mente la Maremma toscana, Alberese e i suoi tronchi portati dalle mareggiate sulla spiaggia, i butteri, la costa livornese, “la libecciata” del Fattori, la Sardegna con i suoi profumi nell’aria dolce di primavera, mirto, rosmarino, i cespugli che nascondono tesori e segreti, la natura selvaggia, quella scomoda, .

Il meraviglioso mondo di Mimì Melanzana

Pizza pizzicarella alle verdure
Mimì Melanzana si sentiva tremendamente fuori stagione, la sua cotta per Bob Broccolo era destinata a stufare in un giro d’olio d’oliva. Che peperone! E che indivia per Rudi Aglio e Clara Carota che ormai facevano soffritto da parecchio tempo. Ma la misticanza è l’ultima da condire: Jo Pomodoro, di San Marzano, era disposto a tutto, persino a farsi passare pur di finire in padella con Mimì!

Superpoteri

Polpo con le patate
Oggi faccio il polpo. Eh il polpo… grande animale. Così originale, particolare, intelligentissimo! Lo sapevate che il polpo ha tre cuori? Ha meravigliose doti di adattamento, camuffamento, orientamento. I suoi acutissimi neuroni sono equamente suddivisi in tutto il corpo: un terzo nella testa e due terzi nei tentacoli. E pensate che ogni tentacolo ha una mente autonoma tanto che il polpo può contemporaneamente rompere il guscio di una conchiglia con due tentacoli, con un .