Non avanza! Ma se avanza…

Ormai si è capito, per me le cose semplici sono le migliori. Quando gli ingredienti sono di ottima qualità e cioè di stagione, della giusta maturazione, mangiati appena colti o della giusta stagionatura, non hanno bisogno di niente. Il baccalà è buono lesso, l’anguria è buona fresca, i pomodori sono buoni a luglio, la pasta è buona scondita. Anche le elaborazioni, le destrutturazioni, le bolle e l’aria sono degne di ristoranti stellati ma sulle nostre tavole di tutti i giorni vincono i gusti e le consistenze tradizionali. Capita però che l’anguria non sia così dolce e allora ci si fa un bel gelo, il baccalà non così morbido e allora lo si fa alla vicentina, e poi capita che a marzo ti venga una voglia incredibile di pomodoro e capita anche che ti sia rimasto un pò di pane duro ma così duro che se lo picchi nel muro ti ci lascia “ir buo” (detto proprio alla toscana più raffinata). Prendi gli ultimi barattoli di conserva in attesa di luglio e dei nuovi pomodori belli maturi. Ci fai una bella pappa, ma presa dalla foga te ne avanza un fottìo e allora che si fa?

Io ho provato il giorno dopo a farci gli gnocchi. Boni!

Condivisioni




Gnocchi di pappa al pomodoro

Gnocchi di pappa al pomodoro

Print Recipe

Gnocchi di pappa al pomodoro

Gnocchi di pappa al pomodoro

Print Recipe

Ingredienti


Porzioni:

Istruzioni
  1. Faccio la pappa al pomodoro in questo modo. Metto sul fuoco in un pentolino 3 cucchiai d’olio evo e lo spicchio d’aglio intero, faccio soffriggere.

  2. Intanto taglio a fettine sottilissime il pane.

  3. Aggiungo la conserva di pomodoro al soffritto, faccio cuocere cinque minuti ed aggiungo il pane mescolando.

  4. Faccio cuocere qualche minuto e man mano che si asciuga aggiungo un goccio di acqua calda. Proseguo la cottura per una decina di minuti aggiustando di sale, pepe, origano. Tolgo l’aglio.

  5. Questa è la pappa al pomodoro che la mia nonna faceva sovente in primavera con gli ultimi barattoli di conserva dell’estate prima. Se riuscite a farvene avanzare un pò, potrete divertirvi a formare degli gnocchi.

  6. Con l’impasto freddo ed infarinato formare dei filoncini e tagliare della dimensione di gnocchi, infarinare su tutti i lati.

  7. Far cuocere in acqua bollente e salata finché non tornano in superficie. Condire con un filo d’olio evo a crudo, foglioline di basilico e parmigiano. Buon appetito!

Note

banner2015Con questa ricetta partecipo al contest PAPPA AL POMODORO REVOLUTION

Lascia un commento