Puro gusto tosco emiliano

Eclaire divina
Mio padre era toscano, mia madre emiliana. Due terre magnifiche, mangerecce, divine… di vino. Spesso mi trovo a mischiare ingredienti e tradizioni, spesso confondo ricordi vissuti con ricordi raccontati, ma una cosa ce l’ho chiarissima nei cassettini della memoria del gusto… la merenda che di questi tempi mi preparava mamma col mosto d’uva, zucchero e farina. “Al sugali”… la merenda regina incontrastata nella mia top list. Forse anche perché era rigidamente stagionale e non .

Paese che vai merenda che trovi

Gusci banana e cioccolato
Ai tempi in cui ero una ragazzina non esistevano i social e neanche la posta elettronica. Gli unici modi per comunicare con ragazzi di nazionalità diverse dalla propria erano il telefono e la corrispondenza epistolare. Si mantenevano dunque queste amicizie “carta e penna” a suon di lettere, foto, ritagli, figure nella speranza un giorno di poterci incontrare di persona e di scambiarci emozioni ed esperienze. Il mio primo viaggio in solitaria, appena compiuti diciotto .

Sono cotta di te

Dolce "sono cotta di te"
Una delle mie grandi passioni è la frutta cotta. Nell’immaginario collettivo il collegamento immediato è con l’ospedale. In Italia non c’è una forte tradizione in questo senso. In altri luoghi, invece, come ad esempio in Grecia, con le composte di frutta si preparano dolci buonissimi e raffinati. Nei ricettari delle cuoche italiche si passa dalla frutta fresca direttamente alla marmellata. Io non amo particolarmente l’abbinamento “dolci cotti-frutta fresca”, spesso infatti quest’ultima non ha il .