Mi dò alla macchia

Bellissima la macchia.
Evocativa di patacche, covi di furfanti, tele livornesi, evasioni e libertà, profumi di erbe, di bacche e salsedine…
A pensarci bene mi viene in mente la Maremma toscana, Alberese e i suoi tronchi portati dalle mareggiate sulla spiaggia, i butteri, la costa livornese, “la libecciata” del Fattori, la Sardegna con i suoi profumi nell’aria dolce di primavera, mirto, rosmarino, i cespugli che nascondono tesori e segreti, la natura selvaggia, quella scomoda, che te la devi conquistare, che hai voglia di mangiartela…

Condivisioni




Ragù di cinghiale e chiffonade di salvia su crostone di pane toscano

Ragù di cinghiale e chiffonade di salvia su crostone di pane toscano

Print Recipe

Ragù di cinghiale e chiffonade di salvia su crostone di pane toscano

Ragù di cinghiale e chiffonade di salvia su crostone di pane toscano

Print Recipe

Ingredienti


Porzioni:

Istruzioni
  1. Metto sul fuoco una pentola piena d’acqua con 1 carota 1 costa di sedano e 1 cipolla tagliati a pezzi per il brodo vegetale.

  2. Taglio le polpe di cinghiale in piccoli dadi e in un tegame “gli faccio fare l’acqua”, cioè a fuoco moderato gli faccio espellere il liquido che butterò via mettendo la carne in un colapasta.

  3. Nello stesso tegame metto l’olio fino a ricoprirne il fondo e il battuto di 1 carota, 1 costa di sedano e 1 cipolla.

  4. Una volta ottenuto il soffritto aggiungo nel tegame il cinghiale con tutte le erbe aromatiche e le spezie.

  5. Faccio cuocere per una decina di minuti mescolando spesso.

  6. Aggiungo il vino ed alzo la fiamma fino a farlo sfumare.

  7. Salo.

  8. Faccio cuocere un’oretta aggiungendo ogni tanto brodo in modo che la carne sia sempre bagnata e mescolando spesso.

  9. Aggiungo la passata di pomodoro e le olive, aggiusto di sale e faccio cuocere un’altra oretta.

  10. Affetto il pane e lo abbrustolisco.

  11. Preparo la chiffonade tagliando la salvia a julienne, infarinandola e friggendola finché diventa croccante.

  12. Dispongo le fette su un tagliere, metto sopra il ragù di cinghiale e la salvia fritta.

Note

Irresistibile!

Con questa ricetta partecipo al contest LA MACCHIA NEL PIATTO

Lascia un commento