Sono cotta di te

Una delle mie grandi passioni è la frutta cotta. Nell’immaginario collettivo il collegamento immediato è con l’ospedale. In Italia non c’è una forte tradizione in questo senso. In altri luoghi, invece, come ad esempio in Grecia, con le composte di frutta si preparano dolci buonissimi e raffinati.
Nei ricettari delle cuoche italiche si passa dalla frutta fresca direttamente alla marmellata.
Io non amo particolarmente l’abbinamento “dolci cotti-frutta fresca”, spesso infatti quest’ultima non ha il giusto grado zuccherino o non è abbastanza matura finendo per stridere con la base dolce che l’accoglie.
Così  spadello sempre la frutta fresca dai due ai dieci minuti, a seconda del tipo di frutta e del suo grado di maturazione, con zucchero e burro a fuoco vivace. In questo modo l’abbinamento con creme e basi cotte mi sembra molto più equilibrato.
Le fragole in questo periodo raggiungono il loro grado di maturazione perfetto. Le preparazioni con questo frutto rispettano appieno la stagionalità.
La particolarità di questo dolce sono proprio le fragole cotte che abbinate ad una crema a base di uova lo rendono particolarmente primaverile.

Condivisioni




Dolce "sono cotta di te"

Dolce “sono cotta di te”

Print Recipe

Dolce "sono cotta di te"

Dolce “sono cotta di te”

Print Recipe

Ingredienti
Per il biscuit

Per la crema mascarpone

Per la farcitura

Per le linguette di gatto


Porzioni:

Istruzioni
  1. Inizio la preparazione facendo il biscuit in questo modo: in una ciotola di ceramica monto con le fruste le uova e lo zucchero per almeno otto minuti.

  2. Aggiungo la farina e il pizzico di sale mescolando cercando di non smontare il composto.

  3. Faccio uno strato nella teglia foderata di carta forno e cuocio in forno a 180° per non più di otto minuti.

  4. Lascio raffreddare su una griglia.

  5. Ripeto sino ad avere tre strati di biscuit.

  6. Preparo le fragole tagliandole a piccoli pezzetti, cuocio in padella con lo zucchero e il burro per cinque o sei minuti.

  7. Ne serbo un pò intere per la guarnizione.

  8. Faccio le lingue di gatto mescolando con le fruste gli ingredienti.

  9. Otterremo un composto morbido che inseriremo in una sac a poche.

  10. In una placca da forno formo dei bastoncini di impasto.

  11. Cuocio in forno a 180° per una decina di minuti.

  12. Metto a bagno in acqua fredda i fogli di colla di pesce.

  13. E preparo un pentolino con due cucchiai di panna da montare.

  14. Faccio la crema al mascarpone in questo modo: monto i tuorli con lo zucchero finché non sono belli spumosi, aggiungo il mascarpone e continuo a montare finchè l’impasto non si è amalgamato.

  15. A parte monto la panna rimanente zuccherandola appena.

  16. Unisco i due composti.

  17. Metto sul fuoco il pentolino con la panna.

  18. Strizzo la colla di pesce e la faccio sciogliere nella panna calda.

  19. La aggiungo alla crema.

  20. Con un colino separo il succo dalle fragole.

  21. A questo punto monto il dolce in uno stampo a cerniera con il cerchio foderato di pellicola trasparente.

  22. Adagio sul fondo uno strato di biscuit e bagno con il succo delle fragole.

  23. Metto uno strato di fragole ed uno di crema al mascarpone.

  24. Continuo alternando gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti.

  25. Metto in frigo per alcune ore.

  26. Tolgo il cerchio a cerniera e metto intorno le lingue di gatto, guarnisco con le fragole cotte.

Note

Questa torta dal gusto delicato e dalla consistenza insolita ha una sua originale personalità, la trovo buonissima e ricorda la freschezza della primavera. Mi rammarico di non avere foto di una fetta per osservarne la sezione, ma vi assicuro che anche alla vista è molto gradevole.

Con questa ricetta partecipo al contest SAPORI DI PASQUA E COLORI DI PRIMAVERA

Lascia un commento