frutta

Il sale della vita

Insalata di Paolo
Non ci crederete, ma il mio mondo enogastronomico, la mia filosofia culinaria, la mia mente cuciniera si sono spalancati ed improvvisamente mi è sembrato di capire tutto quando Audacir, il mio amico brasiliano, con la naturalezza propria di ogni gesto quotidiano ha condito la macedonia di ananas con sale e pepe. Il mio cerchio, poi, si è chiuso, anni dopo, quando Paolo, mio marito, il primo giorno “da sposini” mi ha preparato la sua .

Adovo, adovo, adovo… mischiare il salato con il dolce

Prugne sul guanciale
Non vi è mai capitato di avere una voglia tremenda, dopo aver mangiato una mousse al cioccolato, di azzannare un cracker spalmato di gorgonzola? Dopo una sfoglia alla mela presa al bar, trattenersi dall’ordinare un tramezzino al tonno. Inzuppare nel caffellatte un pezzo di schiacciata con la mortadella. Per chi non ama il contrasto queste sono cose abominevoli, penso che un nutrizionista potrebbe classificare tali atteggiamenti al limite dei disturbi alimentari… A ben vedere, .

Grazie pesco

Pesche sciroppate
Al ritorno dalle vacanze abbiamo trovato il nostro pesco stracarico di frutti già maturi. Bellissimi, sani, perfetti. Una gioia per gli occhi. Impossibile, però, consumarli tutti freschi prima della marcescenza. Così ho fatto le pesche sciroppate. Una parte di zucchero e due di acqua per lo sciroppo (1 kg. di zucchero per due litri d’acqua). Ho messo sul fuoco in una pentola e ho mescolato i due ingredienti finché lo zucchero si è sciolto .