mela

Il sale della vita

Insalata di Paolo
Non ci crederete, ma il mio mondo enogastronomico, la mia filosofia culinaria, la mia mente cuciniera si sono spalancati ed improvvisamente mi è sembrato di capire tutto quando Audacir, il mio amico brasiliano, con la naturalezza propria di ogni gesto quotidiano ha condito la macedonia di ananas con sale e pepe. Il mio cerchio, poi, si è chiuso, anni dopo, quando Paolo, mio marito, il primo giorno “da sposini” mi ha preparato la sua .

Adovo, adovo, adovo… mischiare il salato con il dolce

Prugne sul guanciale
Non vi è mai capitato di avere una voglia tremenda, dopo aver mangiato una mousse al cioccolato, di azzannare un cracker spalmato di gorgonzola? Dopo una sfoglia alla mela presa al bar, trattenersi dall’ordinare un tramezzino al tonno. Inzuppare nel caffellatte un pezzo di schiacciata con la mortadella. Per chi non ama il contrasto queste sono cose abominevoli, penso che un nutrizionista potrebbe classificare tali atteggiamenti al limite dei disturbi alimentari… A ben vedere, .

E io me la mangio

Torta di mele
La mela è un frutto poliedrico, dai mille utilizzi. Il simbolo di New York, il nome della figlia di Gwyneth Paltrow, il logo della compagnia fondata da Steve Jobs, la casa discografica dei Beatles. Apprezzata molto da Nonna Papera che ne ha fatto l’ingrediente principe delle sue famigerate torte, rimane invece alquanto indigesta a Biancaneve dai tempi della triste e nota vicenda. Ha dato fama e celebrità a Guglielmo Tell, gravitazionalmente colpito e ispirato .