Velleità poetiche

Chi di noi in gioventù non ha avuto velleità poetiche. Chi, sui diari dell’adolescenza, non ha versato lacrime e inchiostro dal profondo della propria genialità incompresa. Ho ritrovato qualcosa che scrissi parecchi lustri fa ed oggi sono felice che la sicurezza e la forza della mia maturità mi faccia condividere con leggerezza ed autoironia questi ricordi.

QUI
Cerca.
Cercami una strada americana
E portala qui,  in questa stanza
Una di quelle diritte, infinite
Da percorrere per giorni ascoltando Bruce Springsteen
Dammi le nuvole del Texas e l’asfalto che sfreccia negli occhiali da sole
Rubami baci di sole e di pop corn
Offrimi carezze di sabbia come fa il vento rovente
Fammelo ora, qui
Ora che piove.

Questo testo mi ricordo di averlo scritto in un giorno di pioggia desiderando fortemente  il caldo rovente dei deserti americani. Oggi piove… e preparo il chili.

Condivisioni




Chili del "foro"

Chili del “foro”

Print Recipe

Questo piatto, un pò texano, un pò pisano e un pò lucchese lo preparo così:

Chili del "foro"

Chili del “foro”

Print Recipe

Questo piatto, un pò texano, un pò pisano e un pò lucchese lo preparo così:

Ingredienti


Porzioni:

Istruzioni
  1. In un tegame copro d’acqua i fagioli ammollati e aggiungo l’olio, li faccio cuocere una ventina di minuti facendo attenzione che non asciughino, altrimenti aggiungo acqua bollente.

  2. Taglio in piccoli bocconcini la carne e con le verdure faccio una dadolata.

  3. Aggiungo il tutto ai fagioli insieme a peperoncino, paprika, sale e pepe.

  4. Lascio cuocere a fuoco basso un’ora facendo sempre attenzione che il tutto sia ricoperto dal sughetto altrimenti aggiungo acqua bollente.

  5. A questo punto aggiungo i pomodori pelati schiacciati, aggiusto di sale e spezie e faccio cuocere a fuoco basso per un’altra oretta.

Note

Da mangiare con una bella fettona di pane toscano è un piatto unico saporitissimo e completo.

Lascia un commento